Le Maschere e Gioppino

Brighella e Gioppino E’  l’Ottocento l’epoca d’oro dei burattinai bergamaschi che, sulla ribalta delle loro baracche, accanto alle famose Maschere della Commedia dell’Arte (Arlecchino, Brighella, Pantalone, Tartaglia, ecc.), danno vita e voce ad  un nuovo personaggio: si  tratta di Gioppino, espressione del popolano bergamasco, semplice e schietto, gioviale ed arguto, sempre pronto a riportar giustizia, anche con il suo bastone.

Gioppino Zuccalunga, riconoscibile per i suoi inconfondibili tre gozzi, provocati  da  una malattia endemica delle valli bergamasche, diventa immediatamente il beniamino del pubblico ed  il protagonista in tutte le recite dei burattinai lombardi.

 

 (fotografie di Danilo Pedruzzi)

GIOPPINO E BRIGHELLA SERVITORI MALANDRINI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *