L’allestimento: i burattini e la baracca. Le esigenze tecniche

 I BURATTINIGIOPPINO E LA SUA AMATA  MARGI'

Nel solco della   miglior tradizione popolare, Daniele Cortesi scolpisce i suoi burattini nel  legno di cirmolo.

Dopo aver pensato e   progettato il personaggio, il burattinaio ne disegna il profilo e il   frontale, riportandoli su un parallelepipedo di legno. Inizia poi la fase   delle scultura alla quale segue quella della pittura del volto. Subito dopo devono essere intagliate, in due piccoli pezzi di legno , le mani adatte al   personaggio.

Una volta pronto, il   burattino va vestito:si prepara il cosiddetto ” buratto” cioè  un abito   in tela resistente sul quale poi sovrapporre l’abito di scena che deve   rispettare i costumi dell’epoca in cui si svolge la storia nella quale il   nuovo burattino comparirà oppure il costume classico ed immutabile che   distingue ogni Maschera della Commedia dell’Arte.storia

 

LA BARACCABaracca-e-Burattini-Cortesi-al-Castello-Sforzesco-di-Milano[1]

Il burattinaio crea il suo teatrino , la sua baracca. Dopo averla progettata, la costruisce e la rende come un vero e proprio teatro corredato di tutto ciò che serve: il sipario, i fondali di scena, le quinte , i cielini, i tiri per i fondali, le luci ….

La baracca classica che viene montata per lo spettacolo  è grande ed ha queste dimensioni: 3 metri d’altezza, 3 metri di larghezza e 1 metro e mezzo di profondità. Per renderla ancor più simile ad un teatro, la nostra baracca è  abbellita da  pannelli e quinte di legno con raffinate decorazioni.

In ogni spettacolo si utilizzano quattro o cinque fondali  dipinti che ambientano le scene.

 IMG_5214

 

DATI TECNICIdecorazione_01

Tempo montaggio della baracca : 2 ore

Tempo smontaggio: 1 ora

Durata dello spettacolo :  1 ora circa

La compagnia utilizza i propri impianti luce e voce

Gli spettacoli sono tutti tutelati dalla SIAE

ESIGENZE TECNICHE

Per poter essere rappresentati, i nostri spettacoli hanno bisogno di :

– uno spazio alto 3 metri

– un carico elettrico di 3 kW

–  dei posti a sedere per gli spettatori

– uno  spazio chiuso alternativo , in caso di tempo incerto, quando lo spettacolo   è  previsto all’aperto.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *